I GIGANTI DELLA SILA

Sull’altipiano della Sila c’è un bosco monumentale dove si conservano alberi alti 45 m, dal tronco largo 2 m e dall’età straordinaria di 350 anni. Una selva di pini larici e aceri montani piantata nel Seicento dai Baroni Mollo, proprietari del vicino Casino, donato nel 2016 dalla stessa famiglia al FAI. Oggi la pineta è una riserva naturale biogenetica, dove l’intervento umano ha il solo scopo di lasciare che la natura faccia il suo corso.

Le piante presenti nella riserva vengono lasciate crescere senza importanti interventi da parte dell’uomo ed anche gli esemplari abbattuti dagli elementi naturali o dalla vecchiaia sono lasciati sul terreno, dove rimangono esposti ai normali processi biologici di deterioramento in un rispetto integrale dell’ecosistema e della biodiversità. Ogni albero secolare è stato catalogato dal Corpo Forestale dello Stato e le sue caratteristiche sono evidenziate in specifiche tabelle in prossimità di ciascun esemplare e, nell’areale circostante, oltre al pino laricio sono presenti anche meli selvatici, faggi, castagni, pioppi tremuli e aceri montani, di cui sette, situati ai margini della Riserva, sono centenari.

I Giganti della Sila sono stati dati in concessione al FAI nel 2016 dal Parco Nazionale della Sila.
 

CONTATTI

Località Croce di Magara
87058 Spezzano della Sila (CS)
GPS 39°19'40.0"N 16°28'48.4"E

Tel: 366 6152986
Mail: faisila@fondoambiente.it

ORARI DI APERTURA


Tutti i giorni
Da Maggio a metà Giugno e Ottobre
10 – 18
Dalla seconda metà di Giugno a Settembre
10 - 19

Da novembre ad aprile
solo su prenotazione

BIGLIETTO DI INGRESSO

Iscritti FAI: gratuito
Residenti Comune Spezzano della Sila: gratuito
Soci National Trust: gratuito
Bambini fino a 4 anni: gratuito
Intero: € 4
Ridotti (bambini 4-14 anni): € 2

Accessibile ai disabili

Per preservare l’ambiente, nel territorio della Riserva è assolutamente vietato introdurre cani o altri animali anche se al guinzaglio.

COME ARRIVARE

Per chi arriva dal versante tirrenico o dall’Autostrada A3
La Riserva si raggiunge dall’autostrada A3, uscita Cosenza (Sud o Nord), si prosegue per Camigliatello Silano sulla SS 107 (Silana-Crotonese) fino all’uscita per la località “Croce di Magara”. Si prosegue, quindi, seguendo l’apposita segnaletica fino alla riserva che dista da questa uscita appena 3 Km.

Per chi arriva dal versante ionico
Dalla SS 106, nei pressi di Crotone, si imbocca la SS 107 fino all’uscita di “Croce di Magara” da dove seguendo l’apposita segnaletica per 3 km si arriva alla Riserva.

 

Clicca su un giorno per visualizzare gli eventi.

// Tutti gli Eventi FAI // Cosa dite di noi // Entra Gratis
Leggi i commenti dei visitatori dei nostri Beni e
non dimenticare di lasciare la tua recensione su Tripadvisor.

Italia
Con la tessera FAI entri gratis in tutti i Beni del FAI e hai sconti, vantaggi e convenzioni in più di 1000 luoghi di tutta Italia. Iscriviti subito.